Missione

DOLOM.IT è il museo del paesaggio dolomitico: un museo piattaforma che co-crea i propri contenuti assieme agli studenti e alle comunità.

Lo scopo di DOLOM.IT, infatti, non è solo offrire dei contenuti da scoprire, ma cambiare il processo stesso attraverso il quale il patrimonio viene raccontato.

Sono due le idee chiave di DOLOM.IT: la prima è il modello di piattaforma che ha rivoluzionato il web attraverso lo sharing e il coinvolgimento attivo degli utenti. La seconda è la convenzione di Faro, che ha cambiato la definizione di patrimonio – materiale e immateriale – riconoscendo alle comunità il ruolo di definire cosa sia patrimonio e contribuire al suo arricchimento.

DOLOM.IT nasce, quindi, come esperienza didattica. Centinaia di studenti, a partire dal 2016, hanno visitato musei e incontrato associazioni culturali per poi raccontare e reinterpretare quello che avevano appreso nel loro linguaggio e con gli strumenti multimediali della multimedialità. Sono i loro racconti e i loro punti di vista a divenire parte di DOLOM.IT. Gli studenti diventano curatori. E ciò che reinterpretano, ciò nel quale trasferiscono la loro intelligenza e sensibilità, diventa il patrimonio del quale serberanno memoria.

Partendo da questa esperienza DOLOM.IT è cresciuto, sviluppandosi sul modello piattaforma indagato nella ricerca di Stefania Zardini Lacedelli, dottoranda in Museum Studies all’Università di Leicester e co-fondatrice del museo insieme a Giacomo Pompanin. L’associazione bellunese ISOIPSE è stata il primo attore a sostenerne lo sviluppo all’interno di diversi progetti di creazione collaborativa di contenuti insieme alle comunità dolomitiche: nel 2019 è stata lanciata la nuova sezione friulana, nell’ambito del partenariato tra ISOIPSE e l’ecomuseo LisAganis all’interno del progetto Funder35. Nel 2018 DOLOM.IT ha ricevuto il patrocinio del m.a.c.lab – il laboratorio di Management delle Arti e della Cultura del Dipartimento di Management di Ca’ Foscari – e di DiCultHer, la Digital Cultural Heritage School italiana. DOLOM.IT è promotore, nel territorio dolomitico, di format innovativi per il patrimonio culturale che condividono lo stesso spirito digitale e partecipativo: da Invasioni Digitali, alla Museum Week, agli Instant Silent Play de La Piccionaia. L’ultima frontiera è contribuire al grande progetto della Fondazione Dolomiti UNESCO ‘Musei delle Dolomiti’, che si propone di creare una rete di musei dolomitici e di diffondere i loro patrimoni all’interno del Web.

Oggi DOLOM.IT è divenuto un modello per il nuovo modo di vivere la cultura nell’era digitale, accogliendo, nella sua collezione, tour virtuali, performance teatrali itineranti e iniziative di promozione digitale del patrimonio co-create assieme ai visitatori e agli operatori culturali delle Dolomiti. I suoi prodotti sono accessibili sul sito www.museodolom.it e diverse piattaforme – izi.TRAVEL, YouTube, SoundCloud, Pinterest – e social network – Facebook, Instagram e Twitter.